24 – Cassaforte radioattiva? A radioactive safe?

 

radio3.gif

Dunque, ho avuto qualche sospetto su quel contenitore misterioso trovato nella cassaforte. Sembrava di piombo, come quelli che si usano per prodotti radioattivi.

Ho convocato il collega Angelo Simeoni e il dott Merli (a sin. nella foto) del Dipartimento di Chimica Analitica, con un contatore Geiger portatile.

radio2.gif

 

 

In effetti… qualcosa di debolmente radioattivo c’era! Abbiamo aperto il contenitore e abbiamo trovato un vecchio barattolo con un composto di Uranio, l’uranato di sodio.

uranate.gif

Non pericoloso, intendiamoci! Non piu’ attivo di un orologio fosforescente di vecchio tipo, o o di uno di quei rilevatori di fumo che appunto contenevano una microquantità di un emettitore…
Comunque abbiamo avvertito il Direttore del Dipartimento che provvederà a mettere al sicuro il composto.
La cassaforte e le mie mani sono “pulite”.
Dunque, nessun pericolo (. . . . . . . . . . . . . spero!)

The lead container found in the safe looked suspiciously like one of those for radioactive materials.
I asked Dr Merli (left) and my colleague Angelo Simeoni to check it with a Geiger conter.  Actually, in the container we found some (very weakly) radioactive Sodium Uranate.
Not more dangerous than one of those old phosphorescent wrist watches, however.
The Director will care about storing it safely through our Environment Protection Office.
The safe and our hands are not contaminated. So, no danger (. . . . . . . . I hope!)

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

 

23 – Ma che cosa c’era dentro? — But what was inside?

So che siete curiosi di sapere che cosa c’era nella cassaforte.
Allora rimando il post sulle serrature che sto smontando e ripulendo e ve lo dico.
Ma sia chiaro che la sfida stava prima di tutto nell’aprirla !

contents.jpg

C’erano cose che in parte avevo già visto dal foro (sulla parete di fondo) : il barattolo di cianuro di potassio, e la grossa chiave B. Poi ho trovato la chiave C e una serratura staccata che chiudeva uno sportello orizzontale sul ripiano. (no, sotto era vuoto)
Un foglio di carta e un contenitore misterioso… forse un altro veleno. Lo esaminerò prossimamente.

Since you are so curious to know what I found inside, I will postpone the post about the locks I am restoring.
But I point out that the challenge – and the fun – was in opening it!
Ok then, inside I found something I had already seen from the rear hole: a jar with potassium cyanide, and the large key B . Then key C and a lock that was fitted to a trapdoor in the bottom. (no, there was nothing under it)
Oh, and also a sheet of paper and a mysterious container. Another poison? I will soon analyze it.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

22 – Spiegazioni — Explanation

Bene, ora che sono piu’ sobrio dopo i festeggiamenti di ieri sera posso spiegare che cosa ho fatto.

Ricordo che la situazione della cassaforte era: due serrature probabilmente aperte ma arrugginite e bloccate, e una chiusa, forse bloccata dalla ruggine, con una chiave rotta dentro in modo irreversibile.
Impossibile aprire con mezzi poco effrattivi.

Ho deciso dei esaminare altre vie. Attorno al portello ci sono delle strisce di ferro fissate con borchie, che fanno da battuta dello sportello stesso contro il corpo della cassaforte. Se avessi potuto togliere una di queste strisce forse sarei potuto accedere al catenaccio.

Infatti, la striscia di sinistra è venuta via facilmente: era semplicemente fissata con chiodi! E’ bastato sollevarla con un cacciavite ed estrarre i chiodi.

peeling.jpg

Dopo questo peeling, si è rivelata una fessura larga circa 3 millimetri, attraverso la quale era visibile, come previsto, l’unico catenaccio .

exposed-bolt.jpg

A questo punto… ho segato !

Lo so che il metodo non è troppo elegante, ma a questo punto era la sola possibilità.
Ho usato un seghetto a lama libera, segando a mano. 45 minuti di sudata.. ma alle 20 di ieri sera il portello si è aperto!

seghetto.jpg

Domani racconterò del contenuto e di come vorrei restaurare cassa e serrature.

OK , now I am sober and I can explain what I did.
The situation was: two locks were open but jammed and rusty; one was closed but possibly jammed and I had broken a key in it. I decided to try other means of opening.
I could peel away a metal stripe from the left edge of the door. It was simply nailed in.
I exposed a crack where the only bolt was visible.
Thus, I sawed through it with a free blade hand saw. (45 minutes of perspiration).
Not really a non-destructive method of entry, 🙂 but it was the only one available…

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

21 – LA CASSAFORTE E’ APERTA ! ! — THE SAFE IS OPEN ! !

open.jpg

Ho aperto la cassaforte!
A volte non vi e’ che un passo dalla morte alla rinascita.
Ho fatto in due ore quello che non ero riuscito a fare in piu’ di un mese.
Ecco la prima foto.

Domani raccontero’ come ho fatto esattamente, e che cosa ho trovato dentro. 🙂
Adesso, lasciatemela godere.


I have opened the safe!
Sometimes there is just a small step from death to resurrection…
I did in two hours what I could not accomplish in more than one month. Here is the first picture.
Tomorrow I’ll tell how I did and what I have found inside. 🙂

But now let me have some good time.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

20 – La chiave rotta — The broken key

Ecco una foto della serratura A con la chiave rotta attorno allo spinotto centrale.
Non si riesce a smuoverla in alcun modo. Ho anche allargato un po’ lo spazio attorno alla toppa, limando il legno in alto a sinistra.
Posso solo pensare che se limo il metallo e ingrandisco un po’ la toppa forse riesco ad afferralo con una pinza sottile e forte e farlo girare…
Se riesco anche  a fare sul pezzo rotto un paio di tacche col trapano, poi lo si afferra meglio.

Sono disperato.

chiaverotta.jpg

Here is a picture of the broken key around the shaft in lock A. It cannot be grabbed or rotated in any way. I can only think of filing the keyhole to widen it, and maybe drilling two nicks in the broken piece (by a thin bit) to get some better hold on it…

I am desperate.

 

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

19 – E ora?……….. And Now?

why.jpg

 

Sigh…

18 — OH, NOOOOO ! ! ! !

disper3.jpg

DISASTRO !

La chiave A , che stavo provando sforzandola un po’, si è spaccata dentro la serratura!
Si e’ rotto il gambo attorno allo spinotto, e il pezzo e’ solidamente incastrato all’interno, quasi impossibile da togliere. Se ne vede solo il bordo rotto… e non ho lo spazio per afferrarlo.

Sono disperato.

broken.jpg

 DAMN!
I have screwed up everything. I was trying out key A, forcing it a bit, and it broke in the lock. The stem was thin because I had filed it, but now the broken tip is jammed within the lock, I cannot grab it, and I am desperate.

Fulvio “moron”  Fùlleri

http://www.fulviofulleri.com