5- Come aprire vecchie serrature – How to pick warded locks

Se vi interessa, dovrebbe trattarsi di meccanismi a leva con impedimenti.
Per superare queste serrature, occorre avere una chiave grezza adatta alla toppa; la si copre con un leggero strato di cera o plastilina, o nerofumo, si tenta di farla girare e si vede dove gli impedimenti lasciano una traccia. In quei punti si lima, poi si ripete fino a che la chiave gira.
Quando gira, la chiave solleva una molla che blocca il catenaccio, poi sposta, tramite una tacca, il catenaccio stesso.
Questo in teoria… e se la serratura non è rotta o bloccata.
Ora, devo trovare delle chiavi grezze di misure adatte. Se avessi l’attrezzatura per saldare, potrei farmele da un tubo di ottone e dei pezzi di metallo. Invece, dovro’ dipendere dall’officina di Fisica.

To pick warded locks, you need a suitable blank key. You cover one side of the bit with a thin layer of plasticine, or wax, or soot (from a candle). You try to turn the key and you see where the wards leave marks. You file away the metal until the key turns freely.
The key’s bit lifts a spring that holds the bolt, then throws the bolt.
This in principle, if the mechanisms are not jammed or rusted.
Now I need blank keys. If I had a welding equipment I could make blanks from brass tubing and scraps: but I do not have it, so I will possibly need help from the Physics’ workshop.

Fulvio Fùlleri

http://www.fulviofulleri.com
see:

Fùlleri, F. La Nobile Arte dei grimaldelli.
Magia. La rivista italiana di cultura magica.Anno I – Numero 2, anno 2005 pag 50-69.
(http://www.rivistamagia.it/testi/sommario2.htm)

http://www.lockpickingfrance.org/serrure%20a%20garnitures.html

Marc Weber Tobias, Locks, Safes and Security, 2° Ed.,2000, Charles C Thomas Publisher,

serrure-a-granitures.jpg

3ward.jpg

.

.

Advertisements

4 -La sfida – A challenge

Ho parlato col direttore di Fisica. Mi ha dato la chiave della stanza della cassaforte (una sala riunioni poco usata e con l’aria condizionata…) e il permesso ufficiale di lavorarci.
Dovro’ tentare di aprirla senza rovinarla (non troppo almeno).
Ho iniziato a prendere le misure della grandezza delle chiavi che mi serviranno, del diametro del perno maschio che si trova nelle toppe, nonche’ – dalle dimensioni delle toppe stesse – del diametro esterno dei fusti delle chiavi.
E’ scomodo farlo direttamente col calibro, quindi ho usato dei foratappi, presi in prestito dal mio laboratorio di chimica, e dei tubi di varie misure ricavati dall’antenna di una radio.

Fulvio Fùlleri

http://www.fulviofulleri.com

I talked with the Head of the Physics Departement. He gave me the key to the room where the safe is located and granted me a formal permission to work on it. I would try to open it without damaging it… (not too much, at least).
I started taking some measurements of the diameters of the inner pins of the locks, of the outside diameters of the keys’ stems to fit the keyholes, and of the lenghts of the keys’ bits.
To do this I used some cork stopper piercer from my chemistry lab, a number of brass tubings, pieces from a car radio antenna and a caliper.

Fulvio Fùlleri

http://www.fulviofulleri.com

diametri.jpg

3 – Tre toppe segrete – The three keyholes

Per rendere visibili le serrature bisogna effettuare alcune manovre. Per la toppa A si deve premere il bottoncino (1). Per la toppa 2 si deve premere la borchia 2. Per la toppa C si deve infilare un sottile chiodo nel foro 3.
Nessuno sa nulla dello stato di questa cassaforte: se è chiusa con uno, due o tre catenacci, se le serrature funzionano o se sono arrugginite, se occorre aprirle in qualche ordine preciso.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

I must add that the keyholes are hidden and one has to perform a few manoevres to see them.
To expose the first one (A) one must press the small button ( 1).
To expose the second one ( B) one has to press the small rivet ( 2 ).
To expose the third one (C) one has to push a small pin or thin nail into a hole ( 3).
Nobody knows if the safe is locked with one, two or three locks, if he locks are working or rusted, and if one has to unlock them in any particular order, etc.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.
com

keya.jpg
keyb.gif

keyc.gif

2 – La cassaforte da aprire – The safe I will try to unlock

safe.jpg

Si tratta in effetti di una antica bellissima “cassa forte” di 170 x 80 cm di larghezza, con profondità 50 cm, probabilmente dei primi del XIX secolo. La struttura è di legno spesso circa 3 cm, coperto di lamine di ferro e rinforzato da strisce di ferro e grosse borchie.

Sono visibili le toppe di tre grandi serrature. Il profilo è semplice, senza zig-zag paracentrici. Richiedono chiavi femmina, con foro nel gambo.

Prevedo che se tenterò di aprirla fabbricando chiavi adatte col metodo di “impressione” la parte piu’ difficile sarà procurarsi chiavi grezze della misura adatta.

Foto delle toppe prossimamente.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

The safe was actually an impressive antique “strong box” : 1.70 m high, 80 cm wide, 50 cm deep.
Presumably early XIX century. It has a wooden structure, a ca. 3 cm thick board, reinforced with iron straps and rivets.
Three large keyholes are visible. Their profile is very simple (not wavy or zig-zag), however they all require pipe keys – having a hollow shaft.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

1-Un’antica cassaforte da aprire ! An old safe to be opened

Alcuni giorni fa mi hanno chiamato al dipartimento di Fisica e mi hanno chiesto se ero in grado di aprire tre scrivanie da ufficio, di metallo, le cui chiavi erano state perse.
Si trattava di semplici serrature a cilindro, senza pistoncini antigrimaldello. Sono riuscito ad aprirle col mio semplice kit di grimaldelli, assistito dall’amico Boschi.

La persona che mi aveva chiamato è rimasta cosi’ impressionata, che mi ha chiesto se volevo tentare di aprire una vecchia cassaforte, le cui TRE chiavi erano pure state perse da moltissimo tempo.
Pubblichero’ la foto della cassaforte tra alcuni giorni.

Fulvio Fùlleri
http://www.fulviofulleri.com

A few days ago I was called at the Physics departement and was asked to open three metal desk drawers. The keys had been lost.
The locks were small pin tumbler locks, with no safety pins. I succeeded in opening them with my simple lockpick set.
The person who had called me was so impressed that he asked me if I would try opening an old safe, whose THREE keys, again had been long lost.

I will publish the pictures of the safe in a few days.
http://www.fulviofulleri.com